CASE STUDY

Officina della scrittura

Cliente

Aurora srl

Data

2017

Expertise CWS

  • Concept multimediale
  • Installazione monitor
  • Impianto audio (docce sonore)
  • Digital signage "Livion"

L'allestimento multimediale per il museo "Officina della scrittura" a Torino è stato realizzato per creare un'esperienza multisensoriale immersiva grazie a un impianto video e audio integrato gestito attraverso il digital signage.

Il cliente

Officine della Scrittura

Cesare Verona, CEO di Aurora srl, ha voluto valorizzare il patrimonio di conoscenze e di capacità legate al mondo del fare segno attraverso la creazione di un museo multisensoriale della scrittura: Officine della Scrittura.

La soluzione

Allestimento multimediale immersivo

L'allestimento multimediale immersivo è composto da monitor touch, videowall, docce sonore e la piattaforma di digital signage Livion che permette di creare un palinsesto di contenuti e programmare l’accensione e spegnimento di tutti gli apparati all’interno del museo da locale o remoto.

Dettagli tecnici

Audio video e digital signage

  • Video Wall Samsung con cornici Extreme e Ultra Narrow
  • Sound Shower PANPHONICS

Partner

Samsung

I videowall LCD offrono un'esperienza visiva unica in grande formato. Ogni schermo è calibrato in fabbrica, offrendo allineamento, luminosità e colore uniformi fin dal primo utilizzo. Lo spessore ridotto delle cornici Extreme e Ultra Narrow, aiutano il pubblico a concentrarsi sui contenuti, senza interferenze.

Video case study

Cesare Verona // CEO Aurora srl
Officina della Scrittura racconta la storia del segno in un museo interattivo, tecnologico, tattile, sensoriale.

Risultati

Immersività

Grazie alle docce sonore i visitatori sono immersi individualmente nel racconto, pur restando nello spazio condiviso.

Controllo remoto

Grazie alla piattaforma Livion, i contenuti degli schermi possono essere controllati sia in locale sia in remoto.

Leggi anche

Mostre e musei (onlife) da scoprire quest'estate

Musei onlife - Summer edition

Trascorrerai l'estate esplorando l'Italia oppure rimarrai in città? Qualunque sia la risposta, il nostro suggerimento è di approfittarne per visitare mostre e musei. Se non sai da dove partire cominciamo noi con qualche consiglio, raccontandoteli dal punto di vista di chi i musei normalmente li progetta e ne studia l'evoluzione.

L'allestimento museale è infatti un ambito in cui lavoriamo da anni; proprio per questo negli scorsi mesi ci siamo confrontati con tante realtà che hanno dovuto affrontare il lockdown prima e la riapertura degli spazi poi. Se ti incuriosisce anche questo aspetto ti suggeriamo il webinar dedicato ai musei onlife, ovvero all'evoluzione della progettazione museale in un'ottica integrata tra l'esperienza di visita fisica e la fruzione online.

Ma ora è meglio andare dritti al punto e cominciare con i nostri consigli di musei da visitare andando sul posto ma anche da scoprire sui social con tanti contenuti che consentono di viverli onlife.

Di seguito i musei da non perdere.

Il futuro dei musei è onlife

Il concetto di shut-in economy sta assumendo un ruolo centrale nella nostra quotidianità riferendosi a tutto quello che è ordinato, chiesto e fruito online. Ordiniamo cibo a domicilio, chiediamo consulenze online, fruiamo contenuti culturali on-demand. Si tratta di un processo già ampiamente in ascesa che ha subito un'accelerazione come conseguenza del lockdown delle ultime settimana.

In questo contesto i musei stanno ridefinendo le modalità di accesso e racconto delle opere culturali. In particolare, gli allestimenti museali, di cui CWS si occupa da anni, devono evolversi per integrare modalità di fruizione online e adeguarsi alle future esigenze di distanziamento sociale.

Quali saranno le tecnologie e strategie protagoniste dei progetti di allestimento museale nei prossimi anni? Quali saranno le sfide per organizzatori e curatori di mostre, architetti, progettisti, designer e allestitori multimediali? Per rispondere a queste domande CWS ha pensato di costruire un percorso di confronto con gli operatori del settore culturale, la cui prima tappa sarà un webinar dedicato al futuro dei musei il 20 Aprile alle 18.00.

In questo percorso sarà proposto il concetto di exhibit desing onlife come linea guida di progettazione degli spazi della cultura nella shut-in economy.

Il digital signage per la campagna di Geox

CWS Digital Solutions ha sviluppato l'allestimento multimediale delle vetrine dei punti vendita Geox per la campagna #startbreathing attraverso cui il brand ha lanciato la scarpa Nebula. Nel progetto è stata utilizzata la piattaforma di smart digital signage Livion.

Il negozio del futuro lo "disegna" il cliente

L’utente moderno non è più soltanto un soggetto che entra in un negozio, valuta, sceglie e acquista ma è una persona fortemente interessata a vivere una “Brand Experience”: un momento immersivo ed emozionale che va ben oltre la semplice transazione economica. Un moderno store deve quindi assicurare una convergenza di social media, mobile apps e personal cloud per offrire un’esperienza trasparente e fluida.

Nonostante la propensione sempre più marcata all’utilizzo della rete Internet, il negozio in sede fissa resterà ancora per molto il punto di riferimento prediletto del cliente. In merito alla disponibilità del prodotto acquistato le abitudini sono cambiate: da una necessità di consegna in real time a una “right time”, cioè nei tempi e nei modi ideali per un cliente sempre più mobile.

La nostra azienda offre alcune soluzioni in merito come le app di cross-selling, mobile location based services (ad esempio la geolocalizzazione) e la cross-channel experience.

La Customer Experience sarà sempre più “tailor made”, calibrata e mirata al singolo soggetto. La diffusione delle tecnologie IoT consente al brand di profilare attentamente i propri clienti e, di conseguenza, proporre il prodotto che cercano realizzando una convergenza perfetta tra physical e digital, ossia phygital.

La rivoluzione del Retail è in atto e promette di stravolgere completamente il modo di fare acquisti. Abbiamo studiato attentamente gli indicatori di questo fenomeno e siamo in grado di offrire soluzioni, a partire da Livion la piattaforma tailored by CWS, che si prestano a realizzare con versatilità le molteplici installazioni e dotazioni di un moderno spazio commerciale.

Un tabellone per lo sport

La nostra azienda, forte dell’esperienza maturata come sponsor di una squadra di pallacanestro, ha pensato a una nuova soluzione che potrebbe rivoluzionare i tabelloni segnapunti in ogni palazzetto. La soluzione arriva dall’evoluzione della piattaforma Livion, tailored by CWS, pensata per il basket ma applicabile a tutti gli sport.

I vantaggi di Livion sono legati alla possibilità di distribuzione remota di upgrade che aggiornano le variazioni regolamentari introdotte dalle Federazioni e dall’aggiunta di funzionalità utili sia durante lo svolgimento di una gara che nelle relative pause.

Gli arbitri, ad esempio, potranno fare la prova di sincronia tra tempo di gioco e tempo di azione semplicemente premendo un pulsante e non manualmente, come accade oggi su tutti i campi, anche a livello internazionale. Il pubblico potrà essere partecipe di diversi contenuti attrattivi trasmessi da monitor coordinati da un’unica piattaforma, per l'appunto Livion.

Nella sua versione 4.0, l’applicazione consentirà anche di inserire attività di gaming per gli spettatori – un esempio può essere la kiss cam in uso negli Stati Uniti – o di veicolare informazioni, statistiche relative alle squadre o ai singoli giocatori, i risultati su altri campi e la classifica.

La soluzione ha ricevuto l’approvazione dalla Federazione Italiana Pallacanestro ed è stata provata da ufficiali di campo che ne hanno apprezzato le funzioni.

MondoJuve Shopping Village

CWS Digital Solutions ha realizzato una soluzione di Peaple Counter per il monitoraggio degli accessi all'interno del centro commerciale MondoJuve Shopping Village.

La prima cantinetta smart basata sull'IoT

CWS Digital Solutions ha realizzato la prima “cantinetta intelligente” sfruttando le potenzialità della tecnologia IoT in collaborazione con l’azienda austriaca Datron GmbH, leader nella produzione di cantinette per la conservazione professionale del vino.

Una mini Expo per Vinitaly

In occasione del Vinitaly 2016 a Veronafiere, CWS Digital Solutions ha ricreato una piccola parte di quello che fu il Padiglione del Vino di Expo 2015. Un piccolo angolo di Expo ha così ripreso vita al Salone internazionale del vino e dei distillati italiani d’eccellenza che ogni anno si tiene a Verona.

Il Vinitaly ha sancito un’ulteriore consacrazione per CWS confermandola azienda leader nelle installazioni multimediali dando seguito al successo ottenuto ad Expo 2015.

Museo Storico Alfa Romeo

CWS Digital Solutions ha realizzato l'allestimento multimediale per il "Museo Storico Alfa Romeo" ad Arese.

Il museo è un percorso storico di un marchio leader nel settore automotive realizzato per creare un'esperienza unica nel suo genere integrando un vero e proprio show tra proiezioni, impianti audio, sala cinema, monitor su pedana e la tecnologia radar touch.

Una foresta di monitor per Vanke

In occasione di Expo Milano 2015, CWS Digital Solutions ha realizzato per Vanke un allestimento multimediale completo. All'interno del padiglione è stata ricreata una foresta di bamboo in cui è stata inserita la più complessa installazione di monitor mai realizzata in Italia.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime news?

Iscriviti alla newsletter