CASE STUDY

Nasce la prima Social Smart City al mondo

Data

2018

Expertise CWS

IoT

Mobile app

CWS Digital Solutions ha sviluppato assieme al partner Planet Smart City un complesso sistema digitale che ha permesso di realizzare la prima Social Smart City al mondo.

Il partner

Planet Smart City

Planet Smart City è il leader mondiale nella progettazione e costruzione di abitazioni smart a prezzi accessibili. I quartieri e le città sviluppati integrano soluzioni innovative dal punto di vista architettonico, digitale, ambientale e sociale, che creano comunità e favoriscono le relazioni umane.

L'esigenza

Planet Smart City aveva bisogno di un'app per rendere fruibili i dati provenienti dai dispositivi IoT che monitorano la Smart City ai residenti, fornendo loro informazioni e funzionalità a valore aggiunto che permettono di vivere in una città smart, sostenibile e socialmente inclusiva.

La soluzione

Un'infrastruttura informatica per la Smart City

La soluzione realizzata è un'infrastruttura che integra diversi servizi innovativi, tra cui la piattaforma cloud di Microsoft Azure e l'IoT Hub sviluppato da CWS Digital Solutions, per raccogliere e gestire i dati provenienti da dispositivi IoT che monitorano gli edifici e l'ambiente circostante.

Risultati

Realizzazione di quartieri smart sostenibili

Nei quartieri realizzati da Planet Smart City, i residenti possono monitorare e gestire i consumi energetici e, grazie anche a un sistema di avvisi personalizzati, individuare tempestivamente eventuali sprechi ed inefficienze.

Creazione di comunità inclusive

I residenti possono vivere in un ambiente socialmente inclusivo. Tramite la Planet App possono ad esempio prenotare gli spazi comuni per organizzare iniziative di comunità, avvisare amici e familiari in caso di emergenza e informarsi su novità ed eventi del territorio.

Leggi anche

4.0 il futuro a portata di clic

Con “Industria 4.0” si intende un approccio produttivo basato sulla connessione tra sistemi fisici e digitali, analisi complesse partendo dai Big Data e adattamenti in real time.

Termini come Industria 4.0, Internet of Things, tecnologie abilitanti sono parte del linguaggio comune da qualche anno. Siamo di fronte ai primi vagiti di una nuova rivoluzione industriale, la quarta dell’era moderna, che nei prossimi anni sconvolgerà completamente il modo di intendere questo mondo. Nel calderone concettuale ricadono anche aspetti come le stampanti 3D, i robot, la gestione dei dati in cloud, la data analysis utilizzata per monitorare l’andamento della produzione.

Come tutte le rivoluzioni anche quella dell’Industria 4.0 determinerà la scomparsa di alcune mansioni e una contestuale creazione di nuove figure. La domanda di lavoro sarà quindi direttamente commisurata alla dirompente diffusione di dispositivi connessi alla rete. L’investimento più cospicuo potrebbe rivelarsi quello da effettuare sulla formazione di nuove figure professionali, una sfida che diverse università internazionali e anche alcuni atenei italiani hanno già raccolto creando i primi corsi di laurea orientati al settore IoT.

In Italia il Ministero dello Sviluppo Economico ha varato un piano nazionale che punta a mobilitare 10 miliardi di euro di investimenti privati in più entro il prossimo triennio e un aumento di 11,3 miliardi di euro in spesa privata per la ricerca e lo sviluppo.

La rivoluzione è agli inizi ma l’industria 4.0 è già il presente del sistema produttivo e la sua evoluzione sarà sempre più incalzante.

La prima cantinetta smart basata sull'IoT

CWS Digital Solutions ha realizzato la prima “cantinetta intelligente” sfruttando le potenzialità della tecnologia IoT in collaborazione con l’azienda austriaca Datron GmbH, leader nella produzione di cantinette per la conservazione professionale del vino.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime news?

Iscriviti alla newsletter